:: itchefs-GVCI :: Olio Extravergine di Oliva ::

Extra Virgin Olive Oil
CNO

Il CNO per l’Olio Extravergine di Oliva di alta qualitá

 

In aggiunta al Sistema di tracciabilità il CNO ha messo a disposizione delle filiere di produzione un Disciplinare per l’Olio Extravergine di oliva di Alta qualità. Il Disciplinare contempla ulteriori regole di gestione delle olive e dell’olio nelle diverse fasi della filiera olivicola filiera, messe a punto da un team di esperti con differenti professionalità nella filiera. Questo progetto punta a creare un nuovo segmento di mercato all’interno della categoria degli Oli extravergine di oliva ad Alta Qualità garantita e per questo

 

 

  1. Tutela le produzioni a basso impatto ambientale;
  2. Incentiva le produzioni delle filiere tracciate, favorendo la condivisione di valore aggiunto, di obiettivi e di strategie dalla fase agricola fino alla trasformazione e vendita.

Con questi obiettivi,  il Disciplinare prescrive innanzitutto che l’Alta Qualità dell’olio parta dalla campagna e che pertanto la coltivazione dell’uliveto debba essere a basso impatto ambientale, integrata oppure biologica. Inoltre definisce alcune regole per garantire nel frantoio la qualità del processo di molitura, individua i sistemi più idonei per evitare lo scadimento qualitativo durante la distribuzione e prevede il rispetto di requisiti di tipo etico, nei confronti di tutti i protagonisti del processo di produzione e distribuzione, a cominciare dai lavoratori.

Il Progetto “Alta Qualità” si basa inoltre sulla convinzione che la produzione di olio di Alta Qualità è una opportunità per tutti i produttori dell’Unione Europea e per questa ragione  il CNO ha condiviso il progetto di rintracciabilità insieme 4 cooperative greche dell’isola di Creta, impegnate da anni a migliorare la qualità delle proprie produzioni. L’obiettivo è quello di creare una massa critica di prodotto da commercializzare tale da giustificare la creazione di un nuovo segmento di mercato percepibile dal consumatore.

Il Disciplinare dell’Alta Qualità prevede 120 punti di controllo nella filiera al fine di garantire e/o certificare:

  1. L’adozione di tecniche di coltivazione biologica o integrata a basso impatto ambientale;
  2. Il passaggio delle olive dal campo alla molitura entro le 24-36 ore di tempo;
  3. L’assenza di residui di pesticidi e contaminanti (con analisi multiresiduali su olive e olio)
  4. L’applicazione dei parametri di processo rispetto principalmente a temperature in gramola, acqua potabile, condizioni di stoccaggio dell’olio, ecc.
  5. L’esecuzione di analisi chimiche e panel test su tutti i lotti di prodotto.

Questi sono i paramentri dell’alta qualità:

Acidità (% acido oleico) ≤ 0,3
No. Perossidi (meq O2/Kg) ≤ 12
Acido oleico % ≥ 65
1-2 diglyceride % ≥ 70 (dicembre-marzo)
≥ 60 (aprile-luglio)
≥ 50 (agosto-novembre)
Analisi sensoriale Mediana dei difetti = 0
Mediana delle note varietali di origine non nazionali = 0
Α tocoferolo (mg/Kg) ≥ 120
Biofenoli (mg/Kg) ≥ 200